NULLA SARÀ MAI COME PRIMA

Mi sforzo per curare la ferita, ma sono in un vicolo cieco. Forse rifiuto la realtà. Da quando non ci sei più devo fare da colonna alla mamma, ed il terreno sotto di me è scivoloso.

Mi faccio forza e attingo dal passato, da tutte le cose che mi hai insegnato, e ti tengo ancora stretto nel mio cuore così.

Ogni volta che entro a casa vostra, ti rivedo lì sulla poltrona, senza più voglia di lottare, e allora credo che sia stato giusto lasciarti andare.

 

 

Nella foto : Papà ed io, Monte Maniva (Brescia), 1965

 

54200849_2171639896230346_1301324818095800320_o

 

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

Conectando a %s