Manuale di morticoltura: 9 consigli per l’orto luttuoso e gotico

salone del lutto

Primavera! Che bellezza. Anche per chi, come me, ha sempre preferito l’autunno. Eppure, eppure in primavera la natura rinasce, le piante esplodono di boccioli e le foglioline appena spuntate sono di un verde giovane e fresco, intensissimo. Con il post di oggi, luttuosi cari e morticie belle, SdL prova a trasformarsi in un orticoltore provetto, consigliandovi i fiori giusti e i vasi perfetti per creare un orticello gotico e scanzonato a tratti. Seguiteci: non ve ne pentirete. O forse sì, ma poco importa.

1 – La scelta dei fiori giusti: la Stapelia gigantea. Le stapelie sono piante succulente appartenenti alla famiglia delle Asclepiadaceae, comprendente una cinquantina di specie originarie dell’Africa meridionale. Caratteristica comune, il fiore a forma di stella, piatto, a cinque lobi e dall’odore tendenzialmente sgradevole, che da specie a specie può presentare tanti colori diversi. Fra le varie stapelie ho scelto la gigantea per un semplice motivo: il…

Ver la entrada original 677 palabras más

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

w

Conectando a %s